Che cos'è la medicina funzionale?

La medicina funzionale affronta le cause alla base della malattia, usando un approccio sistemico e coinvolgendo il paziente e il medico in una collaborazione terapeutica. È un’evoluzione nella pratica della medicina che soddisfa meglio le esigenze di salute del 21 ° secolo. Spostando la pratica medica tradizionale basata sulla malattia verso un approccio più centrato sul paziente, la medicina funzionale è rivolta a tutta la persona, non solo a un insieme isolato di sintomi. I professionisti della medicina funzionale trascorrono del tempo con i loro pazienti, ascoltano la loro storia ed esplorano le interazioni tra fattori genetici, ambientali e di stile di vita che possono influenzare la salute a lungo termine e le malattie croniche complesse. In tal modo, la medicina funzionale promuove l’espressione unica della salute e della vitalità di ogni individuo.

Perché abbiamo bisogno della medicina funzionale?

La nostra società sta vivendo un forte aumento del numero di persone che soffrono di malattie croniche complesse come diabete, malattie cardiache, cancro, malattie neurologiche e malattie autoimmuni.

Il sistema medico praticato dalla maggior parte dei medici è orientato verso le terapie acute, la diagnosi e il trattamento di traumi o malattie a breve termine che richiedono cure urgenti, come l’appendicite o una gamba rotta. I medici applicano trattamenti specifici e prescritti, come farmaci o interventi chirurgici, che hanno lo scopo di trattare il problema o il sintomo immediato.

Sfortunatamente, l’approccio della terapia acuta in medicina manca della metodologia e degli strumenti appropriati per prevenire e curare malattie croniche complesse. Nella maggior parte dei casi, non tiene conto della composizione genetica unica di ciascun individuo o di fattori quali l’esposizione ambientale alle tossine e gli aspetti dello stile di vita attuale che hanno un’influenza diretta sulla progressione di malattie croniche nella moderna società occidentale.

La medicina allopatica convenzionale non riesce a valutare le cause alla base di malattie croniche complesse e sono utilizzate poche strategie come l’alimentazione, la dieta e l’esercizio fisico per trattare e prevenire queste malattie nei loro pazienti.

In che cosa differisce la medicina funzionale?

La medicina funzionale consiste nel comprendere le origini, la prevenzione e il trattamento di malattie croniche complesse. I tratti distintivi di un approccio di medicina funzionale includono le cure centrate sul paziente e si focalizza sul promuovere la salute come vitalità positiva, al di là della semplice assenza di malattia. Ascoltando il paziente e conoscendo la sua storia, il professionista porta i pazienti a partecipare al processo di scoperta e ad adeguare i trattamenti a soddisfare le esigenze uniche della persona.

La medicina funzionale è un approccio integrativo e scientifico all’assistenza sanitaria. I professionisti della medicina funzionale guardano “a monte” per esaminare la complessa rete di interazioni nella storia, nella fisiologia e nello stile di vita del paziente che possono portare alla malattia. Viene presa in considerazione la composizione genetica unica di ciascun paziente, nonché i fattori interni (mente, corpo e anima) ed esterni (ambiente fisico e sociale) che influiscono sul funzionamento generale.

La medicina funzionale integra le tradizionali pratiche mediche occidentali con quella che a volte viene considerata medicina “alternativa” o “integrativa”, con un’enfasi sulla prevenzione attraverso l’alimentazione, la dieta e l’esercizio fisico, l’uso di ultimi test di laboratorio e altre tecniche diagnostiche e combinazioni prescritte di farmaci e / o farmaci a base di erbe, integratori, diete terapeutiche, programmi di disintossicazione e tecniche di gestione dello stress.

Scopri il nostro white paper sulla medicina funzionale

Vi piacerebbe saperne di più? Avere delle domande ? Vi farebbe piacere parlarne con noi?

Lasciateci un messaggio e vi risponderemo a breve